ecobiocontrol

Open full view…

Alla ricerca dello shampoo solido perduto

carolinaz
Mon, 20 Jun 2022 21:25:50 GMT

Buonasera, è la prima volta che scrivo nel forum, ma leggo gli interessanti contributi già da qualche mese. Avrei bisogno di un aiuto per trovare uno shampoo solido che non sia dannoso né per l'ambiente né per il mio portafoglio da studentessa universitaria. Avete dei consigli? Inoltre volevo chiedere la vostra opinione riguardo questi due shampoos che ho trovato online (purtroppo troppo cari, ma non si sa mai per un futuro). Shampoo: Sodium cocoyl isethionate, Sodium coco-sulfate, Aloe barbadensis leaf juice (), Cetyl alcohol, Cetearyl alcohol, Aqua, Butyrospermum parkii butter (), Cocos nucifera oil (), Kaolin, Oryza sativa starch, Tapioca starch (), Theobroma cacao seed butter, Glycerin, Distearoylethyl hydroxyethylmonium methosulfate, Cocamidopropyl betaine, Panthenol, Opuntia ficus-indica stem extract, Avena sativa kernel extract (*), Cymbopogon citratus leaf oil, Glycine soja protein, Tocopheryl acetate, Lavandula hybrida oil, Distearoylethyl dimonium chloride, Parfum, Citral, Linalool, Citric acid, d-Limonene, Tetrasodium glutamate diacetate, Geraniol Shampoo e balsamo: Sodium Cocoyl Isethionate (SCI)*, Cocamidopropyl Betaine (CAPB), Hydrolysed Quinoa, Gelidium Amansii (Agar Agar), Theobroma Cacao Seed Butter (Burro di Cacao), Butyrospermum Parki Butter (Burro di Karitè)*, Panthenol (Vitamina Pro B5), Illite (Argilla Gialla), Benzyl Alcohol^, Citrus Aurantium Bergamia Fruit Oil (Bergamotto), Sicilian Citrus Medica Limonum Peel Oil (Limone), Dehydroacetic acid^ Presenti naturalmente negli olii essenziali: Citral, Geraniol, Linalool, Limonene. Grazie a chi troverà del tempo per aiutarmi nella ricerca!

robby64
Mon, 20 Jun 2022 21:48:41 GMT

Ciao Carolinaz, se hai un negozio della catena DM vicino casa puoi trovare lo shampoo solido dell'Alverde Naturkosmetik a circa 4 € o poco più, scusa ma non ricordo esattamente il prezzo nonostante lo usi da anni ormai. Ne troverai 3/4 tipi, per esigenze diverse, con diverse profumazioni ed inci a prova di biodizionario. Personalmente utilizzo quello al mandarino e basilico per capelli normali. Diversamente mi viene in mente il marchio La Saponaria che trovo senza difficoltà anche in un negozio equo-solidale vicino casa. Non li ho mai provati e costano un po' di più, circa 9 €. Spero di esserti stata utile.

alessandra89
Mon, 20 Jun 2022 22:21:36 GMT

Ciao Carolinaz, riguardo agli shampoo solidi, non è che siano poi tutto sto granchè, anzi. Da uno degli ultimi webinair di Fabrizio è risultato che gli shampoo solidi, ma anche i bagni schiuma, i doccia, intimo eccetera hanno un grande vantaggio: non usano plastica nell’imballo, questo è certamente positivo. Di negativo c’è che, ad esempio nella formulazione considerata, per “far stare assieme” la formulazione, è stata usata della margarina (grassi idrogenati). Quindi parte del potere lavante viene impiegato per emulsionare la margarina e questo rappresenta uno spreco enorme, il contrario dell’ecologica. Anzi, per essere ancora più cattiva, ti riporto un intervento ben specifico di Fabrizio: > @Fabrizio ecobiocontrol >Sì ho già visto questi prodotti. Io continuo a ritenere contradditoria la situazione in cui appena dopo il tensioattivo principale (l'isetionato) si mette della margarina (oli vegetali idrogenati) ma questo è uno spreco enorme o si vogliono lavare i capelli o non si vogliono lavare. A me questo shampoo sembra non lavare nulla, è come mettere il diavolo e l 'acqua santa assieme, logico che si eliminino vicendevolmente. Insomma non ci siamo. *Se leggi attentamente, l'isetionato di cui parla Fabrizio è presente in TUTTI i formulati da te postati nelle primissime posizioni dell' INCI, se non addirittura nella prima!* Per quanto mi riguarda, la margarina preferisco usarla in cucina e non mettermela sui capelli :-D Puoi comunque leggere qualcosa di interessante qui: https://muut.com/ecobiocontrol/#!/comunicazioni:convegni-a-gogo e qui: https://muut.com/ecobiocontrol/#!/cosmeticacosmetic:garnier-shampoo-nuovo-solid Quanto sopra, ovviamente, il linea generale. Poi magari c'è anche lo shampoo solido con un valore aggiunto che personalmente non ho ancora trovato (posto e concesso che ho il vago sospetto che vengano prodotti tutti in un unico calderone a cui poi danno nome e prezzi diversi a secondo dell'azienda committente), ma in linea di principio li trovo solo una geniale trovata di marketing infarcita di profumazioni e principi attivi di dubbia utilità, insomma... molto fumo e pochissimo arrosto ;-) Poi se ti ci trovi bene, hai un risultato funzionale ed estetico tale che dici "wow!" tutte le volte che ti guardi alla specchio, allora fai benissimo ad usarlo! :-)

allerossi
Tue, 21 Jun 2022 12:07:22 GMT

Ciao Carolinaz, benevenuta! :) Per un commento sulle ricette che hai postato, serve Fabrizio ;) Purtroppo è verissimo che molto spesso le formulazioni solide, più che lavare, sporchino a causa del fatto che le sostanze lavanti (l'isetionato ma anche altre) si ritrovino più impegnate a "lavare" i grassi aggiunti alla formula invece che quelli sui tuoi capelli... Però però, non arrenderti! Ci sono lo stesso delle cosine carine in giro :) Ti consiglio di dare una letta al thread "Shampoo solido" del 18 Agosto 2021 e scritto da patriziabenecchi: qui una ragazza di nome Evelin82 ne aveva trovato uno molto buono ad esempio, ed era stato recensito positivamente. Potresti ispirarti ad alcune di quelle formule per le possime ricerche! :) Un saluto! Alessandra

Fabrizio ecobiocontrol
Wed, 22 Jun 2022 15:47:09 GMT

Ciao carolinaz e benvenuta anche da parte del tuo moderatore preferito ;) hai ricevuto ottime risposte ed indicazioni. Io, giusto per darmi un ruolo, ti espongo l'analisi chimica dei due prodotti che hai citato: 1) Cetyl alcohol, Cetearyl alcohol, Butyrospermum parkii butter, Cocos nucifera oil, Theobroma cacao seed butter. Questi sono grassi, ben 5, che servono per aggregare la saponetta ma che impegnano le sostanze lavanti. UN errore madornale ed inquinante. 2) Theobroma Cacao Seed Butter, Butyrospermum Parki Butter. Solo due e molto bassi nell'INCI quindi ce ne sarà poco di grasso. Non solo ma la formulazione inizia con il Sodium Cocoyl Isethionate ma continua con la Cocamidopropyl Betaine cioè un tensioattivo anfoterico che abbassa notevolmente il potere irritante del tensioattivi anionico (l'isetionato). In conclusione non c'è storia, il secondo è un ottimo prodotto il primo è come dice alessandra, fatto nello stesso calderone e confezionato con l'immagine di decine di distributori. Ciao Fabrizio

carolinaz
Thu, 23 Jun 2022 15:57:44 GMT

Grazie mille per le vostre risposte!

mar1903
Fri, 24 Jun 2022 12:50:25 GMT

Io ne ho provato uno della Saponaria! Non mi ricordo il nome ma era il più semplice… purtroppo non mi sono trovata bene infatti mi è rimasto a casa… a me seccava i capelli. Ho anche provato a fare il risciacquo acido con l’aceto dopo perché alcuni lo consigliavano ma i capelli mi venivano comunque “effetto paglia”… a me piaceva l’idea che non ci fosse imballo di plastica, infatti per esempio ho trovato dei bagni schiuma (che alla fine sono saponi più o meno normali no? Ma più cari ahimè) con cui mi trovo molto bene. Per quanto riguarda gli shampoo invece non li riproverò a breve, soprattutto dopo quanto scritto da Fabrizio… forse un’alternativa se proprio si vuole evitare la plastica sarebbero le erbe lavanti! A me quelle attirano molto e ce ne sono diverse, però certo ci vuole più tempo e pazienza (infatti non le ho ancora provate ahah)

mar1903
Fri, 24 Jun 2022 13:02:07 GMT

Aggiornamento: sono andata al volo a guardare gli ingredienti del bagno doccia solido che uso e con cui mi trovo bene… e al primo posto mi trovo Sodium Cocoyl Isethionate 😂😂 non so perché credevo che i bagni doccia fossero un discorso a parte rispetto agli shampoo 🙈