ecobiocontrol

Open full view…

Come si formula un detergente personale: la CMC

Fabrizio ecobiocontrol
Tue, 24 Dec 2019 10:52:11 GMT

Molto più spesso discutiamo sui rapporti che le varie materie prime devono avere tra loro. Pur essendo un argomento "tecnico", è necessario affrontarlo. Con calma e semplicità ma serve che ne parliamo, in questo modo le persone interessate potranno approfondire. Nel magazine ho pubblicato un test con i primi rudimenti di questa materia. Non spaventatevi né in un senso (troppo complicato) né nell'altro (troppo semplicistico). Si accettano suggerimenti, integrazioni eccetera. Ciao Fabrizio

cama1
Tue, 24 Dec 2019 20:42:05 GMT

Grazie Fabrizio per questo ulteriore e utilissimo regalo. Ciao Cama

mariliste
Tue, 24 Dec 2019 21:26:22 GMT

Fabrizio sei mitico, che bel regalo, pensi a noi anche a Natale🤗

madela
Wed, 25 Dec 2019 00:04:09 GMT

Grazie Fabrizio. Buon Natale❤️

Dido
Wed, 25 Dec 2019 09:07:23 GMT

Mi aggrego alle ragazze. Grazie anche da parte mia, Fabrizio. Felice Natale 💝

peppe73
Wed, 25 Dec 2019 11:15:41 GMT

Ciao Fabrizio ed auguri a tutti, è una gran bella lezione tecnica, andiamo avanti e buone feste a tutti. un saluto Giuseppe

sole-terra
Sat, 28 Dec 2019 09:51:39 GMT

Molto interessante !

Dido
Sat, 28 Dec 2019 14:01:52 GMT

Fabrizio, sul magazine scrivi: >"Propongo di digerire tutto questo e cominciare, piano piano, a costruire una lista scelta tra quelli che usiamo più frequentemente. Nel forum aprirò un post su cui inserire i nomi dei tensioattivi più interessanti". E' qui che occorre cominciare a scrivere i nomi dei tensioattivi? Se è sì, non è forse meglio che comincino coloro che cmq ne hanno già in casa? O che li hanno e/o li stanno utilizzando?….penso a Peppe…. Mariliste….ad esempio…. Io non ne ho, però potrei fare una lista di quelli in commercio a noi più accessibili, su quei siti più volte citati qui come Glamour Cosmetic o Famacia Vernile…. l'unico problema è che sul sito non ci sono i dati di C.M.C...… Se dobbiamo partire con un elenco di tensioattivi, in qualche modo dobbiamo pur partire :) Resto in attesa. Buon Weekend a tutti.

cama1
Sat, 28 Dec 2019 17:58:32 GMT

Ciao Fabrizio, dopo aver letto l'articolo ti chiedo alcuni chiarimenti per meglio capire. Dici che è fondamentale sapere nel formulare un detergente come si fa a riconoscere la giusta quantità di tensioattivo da inserire, la cui risposta dipende anche dal tipo di sporco e dalla zona da pulire. Tanto si raggiunge attraverso la concentrazione micellare critica che è poi quel momento in cui tra acqua e tensioattivo si vanno a creare le micelle che funzionano tantissimo ma che anche con un solo milligrammo in meno crollano le performance.Se si conoscono i valori di CMC dei tensioattivi invece è possibile formulare bene. Fabrizio quando dici anche un solo milligrammo di meno ti riferisci al tensioattivo o alle micelle ? Ogni tensioattivo ha una propria e fissa CMC ? Se è fondamentale adeguare il tensioattivo alle varie parti del corpo da pulire come mai il detergente intimo va bene per tutto ? Nell'articolo ti riferisci solo ai tensioattivi destinati alla persona o a tutti ? Grazie tante Cama

Fabrizio ecobiocontrol
Mon, 30 Dec 2019 15:07:12 GMT

> @Dido > potrei fare una lista di quelli in commercio a noi più accessibili, direi che la logica è quella giusta ma soprattutto serve una lista di quelli che utilizziamo maggiormente. Inutile chiedere ai miei collaboratori di perdere delle giornate per cercare la CMC di una sostanza che non useremo mai. Giusto? > @cama1 > Fabrizio quando dici anche un solo milligrammo di meno ti riferisci al tensioattivo o alle micelle ? mi riferisco ad entrambe. Se si scende, col tensioattivo, sotto il livello della CMC la soluzione non lava e non lava perché non si sono formate le micelle. > @cama1 > Ogni tensioattivo ha una propria e fissa CMC ? Sì! Ognuno ha la sua e gli unici cambiamenti eventualmente sono dovuti alla temperatura. Ma siccome stiamo parlando di cosmetici, la cosa è molto semplice: ci dobbiamo basare sulla CMC alla temperatura di 37°C cioè quella corporea. > @cama1 > Se è fondamentale adeguare il tensioattivo alle varie parti del corpo da pulire come mai il detergente intimo va bene per tutto ? Non ho detto questo o non esattamente questo. Diciamo che la scelta del tensioattivo da utilizzare dipende dai fattori che hai elencato tu. Per fare degli esempi diciamo che in un sapone per meccanici è opportuno che ci sia dello SLS che è molto irritante ma che deterge molto bene mentre per un intimo vanno meglio i poliglucosidi. Quando dico che un intimo va bene dappertutto, voglio dire che se va bene per la detersione intima certamente va bene, nel senso della delicatezza, per qualsiasi altra parte del corpo. E chi ha problemi di pelle deve, per forza, seguire questa strategia. Ciao Fabrizio

cama1
Wed, 01 Jan 2020 20:38:43 GMT

Tutto chiaro, grazie e ciao Cama

Dido
Wed, 01 Jan 2020 20:40:59 GMT

> @Fabrizio ecobiocontrol > direi che la logica è quella giusta ma soprattutto serve una lista di quelli che utilizziamo maggiormente. Inutile chiedere ai miei collaboratori di perdere delle giornate per cercare la CMC di una sostanza che non useremo mai. Giusto? Giustissimo! Quindi questi fanno parte della ricetta di Peppe (a cui ho aggiunto un paio che mi interessano) e che a oggi sono di facile reperibilità: ANIONICO: Sodium Lauroyl sarcosinate Ammonium Lauryl sulfate ANFOTERO: Cocamidopropyl betaine NON IONICO Decyl glucoside Lauryl glucoside Coco glucoside Grazie, e di nuovo Buon Anno.

Dido
Mon, 06 Jan 2020 16:24:26 GMT

Inoltre Fabrizio, se ho capito bene, in linea teorica una volta raggiunto la C. M. C. il detergente può definirsi finito, giusto? E tutto quello che "mettiamo" in aggiunta, parlo della sal e del tipo di tensioattivo, è frutto delle nostre scelte in virtù del tipo di utilizzo (intimo, mani ecc) e della necessità (meccanico, impiego ecc), è corretto?

Fabrizio ecobiocontrol
Tue, 07 Jan 2020 16:54:35 GMT

Ok, mi trascrivo questi tensioattivi in modo da avere una lista esaustiva o vicina alla completezza. Quello che importa della CMC è la fase di utilizzo. Ad esempio se stiamo parlando di un lavapiatti, il formulatore si dovrebbe attenere al volume del lavello medio europeo che corrisponde a 5 litri d'acqua. Prende la concentrazione, in tensioattivi, del prodotto che ha formulato e stabilisce il dosaggio necessario ad arrivare alla CMC dentro i 5 litri d'acqua. Molto più complicato è parlare di un cosmetico perché non è chiara la diluizione che subisce uno shampoo una volta che raggiunge i capelli umidi. O mille altre situazioni. Quindi occorre certamente ragionare di CMC in particolare per i detergenti e abbinare il calcolo al test in vivo quando si affrontano i cosmetici. Ok? Ne riparleremo. Ciao Fabrizio

Dido
Tue, 07 Jan 2020 22:05:11 GMT

Ora ho capito. Grazie Fabrizio. :)

mariliste
Tue, 24 Mar 2020 16:26:18 GMT

Ciao Fabrizio, nella formulazione di un detergente mani, mi chiedo, ha senso inserire degli attivi, per esempio pantenolo, aloe ecc, o è solo uno spreco di materie prime? Ho notato che in alcuni detergenti commerciali si mettono oli o burri, ma in questo caso non si rischia di vanificare l'effetto del tensioattivo, mi è capitato di aggiungere un po' di olio negli shampoo troppo aggressivi, ma in un detergente mani puó avere senso se lo formulo già con SAL bassa? Spero di essermi spiegata☺️ Grazie ciao🤗

Fabrizio ecobiocontrol
Tue, 24 Mar 2020 17:26:53 GMT

Ma dimmi mariliste, cosa vuoi che ti risponda che ormai ne sai più di me??? Tutte le tue osservazioni i tuoi dubbi sono giustissimi. E' vero che troppi grassi in un sapone è come volersi asciugare il viso con dell'acqua, oppure tanti altri esempi. La verità, anche questo lo hai colto, è che usando una SAL bassa non è che serva mettersi lo scafandro, un po' di attenzione va bene, anzi è indispensabile. Avere un buon rapporto tra anfotero e anionico, mettere un po' di surgrassante (i lipidi appena accennati) va ben ma vedo in giro dei prodotti che ormai non lavano più talmente tante sostanze grasse contengono e se non lavano più non rimuovono i grassi delle mani ed i batteri che ci sono dentro. Ciao Fabrizio

mariliste
Wed, 25 Mar 2020 07:27:00 GMT

>@Fabrizio >Ma dimmi mariliste, cosa vuoi che ti risponda che ormai ne sai più di me??? Caro Fabrizio, mi prendi in giro?😂 non riuscirie a sapere neanche la metà di ció che sai tu, la chimica per me a volte è misteriosa😁ma grazie per l'incoraggiamento. Riguardo gli oli ci siamo, ma gli attivi? Oltre la glicerina si puó mettere qualcosa di funzionale? Stó pensando per esempio al pantenolo ( come nel famoso shampoo) Grazie ciao🤗