ecobiocontrol

Open full view…

Poliforfati per addolcitore d'acqua

silvia_gug
Thu, 22 Jul 2021 11:45:04 GMT

Buongiorno, sto per installare un addolcitore d'acqua in casa e mi hanno detto che periodicamente dovrò aggiugere sale e polifosfati. Domande: ma l'acqua poi si può bere senza problemi? Esistono prodotti naturali in sostituzione? Grazie a tutti per i suggerimenti! Silvia

cybermarzia
Thu, 22 Jul 2021 12:00:31 GMT

Ciao. Io ho l addolcitore a sali regolato in modo che l'acqua si possa ancora bere. Sul tuo addolcitore ho trovato questo on line: "Ma esistono delle controindicazioni all’uso di questo dispositivo e sarà bene conoscerle per evitare errori e danni alla salute, perché addolcire l’acqua con i polifosfati significa alterarne la composizione chimica con conseguente perdita di potabilità. Per tale ragione, il dosatore di polifosfati viene montato sempre e solo nella condotta dell’acqua che porta alla caldaia, quindi addolcirà solo l’acqua destinata ad usi tecnici e non a quelli alimentari. Inoltre, in molti casi vi è l’obbligo di installarne uno e sarebbe opportuno adeguarsi al Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 26 giugno 2015 per evitare sanzioni." MA chi te lo ha installato presumo che ti abbia anche spiegato tutto no?

silvia_gug
Thu, 22 Jul 2021 20:17:05 GMT

Mi ha detto solo che l'acqua è cmq potabile e che se voglio posso non metterli...ma non vorrei poi compromettere la macchina. Cmq grazie del riferimento...adesso mi leggo il decreto e mi informo bene con l'installatore e il produttore

elenaa
Sat, 24 Jul 2021 14:26:52 GMT

Lavoro in una ditta che, tra le altre cose, si occupa dell'installazione dei dosatori di polifosfati e posso tranquillizzarvi: non fanno male alla salute, sono dei semplici sali minerali che impediscono all'acqua di attaccarsi ai tubi. Sono di grado alimentare, si possono tranquillamente bere, se non fosse così non si potrebbero nemmeno vendere, per fortuna il Italia abbiamo normative molto rigide. Se proprio volete evitare di ingerirli è sufficiente che usiate l'acqua fredda per bere e cucinare. Infatti il dosatore viene installato a monte della caldaia e i sali vengono aggiunti solo all'acqua calda sanitaria, non per chissà quale magico motivo o perché siano dannosi, ma semplicemente perché l'acqua fredda non si attacca ai tubi e non provoca le incrostazioni che possono ostruirle e rompere facilmente la caldaia. Questi sali non eliminano il calcare presente nell'acqua, quindi non potete considerarla demineralizzata. Se invece installate un addolcitore (un apparecchio più grande che si installa a monte dell'impianto idrico) il funzionamento è completamente diverso e l'a cqua, sia calda che fredda, sarà meno dura. Anzi l'unica accortezza è che l'impianto va tarato in modo che l'acqua non diventi troppo dolce, altrimenti non è più potabile. Quello che c'è scritto sul sito che ha trovato cybermarzia è una cavolata, non esiste acqua "per uso tecnico", forse intendevano per riscaldamento, ma essendo un circuito chiuso non è necessario aggiungere sali o altro, è una cosa che dal punto di vista tecnico non ha nessun senso. Probabilmente è uno dei tanti siti che fanno terrorismo psicologico per vendere cosiddetti "filtri magnetici" o altre soluzioni truffaldine che hanno lo stesso valore delle palline che si usano per lavare in lavatrice senza detersivo. Spero di essere riuscita a spiegarmi bene, in caso sono disponibile a qualsiasi chiarimento. Vi suggerisco di usare il dosatore di polifosfati perché è l'unico modo per proteggere caldaia e tubazioni dal calcare, ho clienti ai quali ho dovuto sostituire lo scambiatore due volte nell'arco di 6 mesi perché non lo usavano. Tra l'altro se si installa una nuova caldaia è obbligatorio (anche se non tutti i termotecnici sono preparati e lo sanno, o sanno spiegare al cliente come funziona) e come vi dicevo in Italia non metterebbero mai l'obbligo di aggiungere qualcosa all'acqua che possiamo bere se ci fosse anche il minimo sospetto che possa fare male.

elenaa
Sat, 24 Jul 2021 14:30:35 GMT

p.s. se cambiate caldaia e dite "in quella vecchia non ho mai usato il dosatore e non ho mai avuto problemi" tenete conto che le caldaie a condensazione sono fatte in maniera diversa e si ostruiscono più facilmente. Scusate il pippone ma come vi dicevo è il mio lavoro e ci tengo molto.

cybermarzia
Sat, 24 Jul 2021 19:20:11 GMT

Ciao Elena. Io ho cambiato caldaia a dicembre (a condensazione) e non mi hanno installato alcun dosatore di polifosfati.. Sarebbe obbligatorio per tutte le nuove caldaie?

silvia_gug
Sat, 24 Jul 2021 20:20:25 GMT

Ciao Elena, io li metterei in un addolcitore che gestisce tutta l'acqua in ingresso nella casa (non ho la caldaia)...per cui anche l'acqua fredda passerebbe daj polifosfati. Sono sicuramente a norma di legge ecc... ma volevo solo capire se è quella chimica veramente innocua, oppure è meglio evitare...tutto qui. Grazie!!

elenaa
Sat, 24 Jul 2021 22:22:47 GMT

Cybermarzia ti confermo che è obbligatorio, penso che abbiano fatto questa legge (come quella che impone i controlli periodici della caldaia con pulizia e analisi di combustione) per motivi ecologici, visto che un impianto intasato dal calcare ha un rendimento inferiore e consuma molto di più. Per rendere l'idea visto che il calcare forma uno strato che può essere piuttosto spesso, sarebbe come se per cucinare la pasta invece che mettere la pentola a contatto con la fiamma del fornello interponessi fra i due una pietra. L'acqua ci metterebbe infinitamente di più a scaldarsi. Comunque il tecnico che ti ha installato la caldaia deve averti rilasciato una dichiarazione di conformità, digli che se non ti installa gratis il dosatore la tua amica Elena gli buca le gomme del furgone. Silvia_gug se ti va di dirmi il tipo di apparecchiatura posso informarmi, sono più ferrata sui dosatori che sugli addolcitori. Come mai devi installarlo?

cybermarzia
Sat, 24 Jul 2021 22:34:48 GMT

Ma io ho l addolcitore a monte della caldaia quindi non ho problemi di calcare. Forse per questo non è stato installato. Cmq non ne avevo mai sentito parlare 🤷

silvia_gug
Sun, 25 Jul 2021 05:46:39 GMT

Elenaa buongiorno. È stara una scelta nostra, abitiamo in una zona con acqua particolarmente dura, per cui per salvaguardare elettrodomestici, ecc abbiamo deciso di metterlo. Non ho ancora un modello perché la casa è ancora in fase di progettazione, xò appena ho maggiori informazioni ti scrivo. Grazie

simo10
Sun, 25 Jul 2021 07:52:53 GMT

elenaa grazie della bella spiegazione, non ne sapevo niente di polifosfati. Ricapitolando, visto che a breve dovrò cambiare la caldaia, se io ho l' addolcitore condominiale e cambio la caldaia mi devo comunque accertare che mi venga messo questo dosatore? E visto che ci sono azzardo una domanda impegnativa: mi sapresti indicare quali sono gli elementi da prendere in considerazione e valutare per scegliere il modello migliore per una caldaia da appartamento? Mi sa che ci sono molte cose che ignoro e sto rimandando la sostituzione proprio perchè mi fa fatica mettermi a studiare (se poi mi suggerisci una marca… 😁) Ciao Simone

elenaa
Sun, 25 Jul 2021 14:15:51 GMT

Cybermarzia e Simo10 ho semplificato troppo la mia spiegazione, per legge è obbligatorio che ci sia un metodo di trattamento dell'acqua, se c'è già l'addolcitore non serve installare il dosatore di polifosfati prima della caldaia (davo per scontato che non ci fosse). Simo10 la mia ditta è centro assistenza di una marca di caldaie che io reputo buona, però non voglio fare pubblicità perché non mi sembra corretto. Comunque installiamo e facciamo manutenzione anche altre marche e devo dire che le più conosciute sono tutte ugualmente valide. Secondo me più che la marca della caldaia devi valutare altre cose: il centro assistenza è vicino in caso ti si rompa la caldaia quando è ancora in garanzia? Più è lontano più dovrai aspettare, probabilmente, perché intervenga. Noi, come quasi tutte le ditte, diamo priorità a chi è già nostro cliente perché gli abbiamo installato la caldaia o fatto la manutenzione. C'è da capire anche quali sono le tue esigenze, e in base a quelle decidere se è meglio una caldaia istantanea o con bollitore. Altra cosa che può fare la differenza: il tuo i mpianto di riscaldamento è vecchio? Se cambi caldaia potrebbe essere necessario fare un lavaggio delle tubazioni o dei radiatori con dei prodotti specifici perché con il tempo si formano dei "fanghi" (residui di ferro, sporco, ecc) che potrebbero intasare la nuova caldaia. Oppure può essere preferibile installare un filtro a y da pulire periodicamente, o uno scambiatore a piastre esterno... Purtroppo ci sono tantissime variabili che non posso conoscere. Se non conosci un installatore affidabile prova a chiedere all'amministratore del condominio. Mi spiace non poterti aiutare più di così.

simo10
Sun, 25 Jul 2021 14:50:58 GMT

Grazie elenaa, va benissimo così. Ciao Simone