quickloox

Open full view…

Servizio di sicurezza

Thu, 20 Apr 2017 04:43:29 GMT

macmomo
Thu, 20 Apr 2017 10:06:36 GMT

Domanda: Perché fai archiviare sempre una cartella e non uno o più file singoli? È solo una questione di esigenze personali o è una questione tecnica? (oltre al controllo dei duplicati)

paoloo
Thu, 20 Apr 2017 11:30:27 GMT

@macmomo per esigenza personale ho necessità di archiviare cartelle di documenti ben distinte che corrispondono a progetti a cui sto lavorando. Il comando 7zip usato da terminale permette facilmente di archiviare o un'intera cartella o un singolo file, archiviare più file selezionati singolarmente dal Finder sarebbe più complesso da programmare perché non immediato (dovrei ricorrere ad un escamotàge diciamo) ma tecnicamente non impossibile: se la vita mi ha insegnato qualcosa è che in programmazione nulla è impossibile.

andy69
Thu, 20 Apr 2017 12:08:18 GMT

@macmomo per esigenza personale ho necessità di archiviare cartelle di documenti ben distinte che corrispondono a progetti a cui sto lavorando. Il comando 7zip usato da terminale permette facilmente di archiviare o un'intera cartella o un singolo file, archiviare più file selezionati singolarmente dal Finder sarebbe più complesso da programmare perché non immediato (dovrei ricorrere ad un escamotàge diciamo) ma tecnicamente non impossibile: se la vita mi ha insegnato qualcosa è che in programmazione nulla è impossibile.

andy69
Thu, 20 Apr 2017 12:08:52 GMT

commento superduplicato in automatico....

briand06
Thu, 20 Apr 2017 12:18:18 GMT

> ma cos'è una battuta?? più o meno > In verità non è stato banale trovare il binario/comando 7zip per macOs da utilizzare da terminale. > Non esiste in tutta internet, si trova solo all'interno di Keka.app a quanto pare. Ma no dai, c'è [P7ZIP](http://p7zip.sourceforge.net/) che è open source e si installa con homebrew. E poi anche il banale zip può crittografare i file anche se non arriva a quei livelli di sicurezza.

paoloo
Thu, 20 Apr 2017 13:18:00 GMT

P7ZIP mi era sfuggito. Il banale zip l'ho scartato a priori perché come dici bene tu non arriva a quei livelli di sicurezza. Salvando i miei documenti su computer dall'altra parte del mondo vorrei essere sicuro che non siano decifrabili da chi li gestisce quei computer ad es.ingegneri google, quindi uso il massimo standard di cifratura. Non avrebbe senso usare di meno.

briand06
Thu, 20 Apr 2017 14:26:03 GMT

Ovviamente, anche se dipende dai documenti che hai. In alternativa a `keka7z` 😀potresti usare due tool open source separati, uno di cifratura come [crypto](https://chrissimpkins.github.io/crypto/usage.html) (o analoghi) e uno di compressione.

mimmo
Thu, 20 Apr 2017 16:10:51 GMT

mi sono incuriosito e ho trovato

mimmo
Thu, 20 Apr 2017 16:12:23 GMT

Mi sono incuriosito e ho trovato questo https://cryptomator.org, che ne pensate?

briand06
Thu, 20 Apr 2017 16:25:52 GMT

Niente male, multipiattaforma, open source e pure con funzione watch... merita una prova approfondita. È bello vedere come questi commenti possono portare in pochissimo tempo a soluzioni alernative o a miglioramenti.

mimmo
Thu, 20 Apr 2017 16:26:58 GMT

Si sono stimolanti.

paoloo
Thu, 20 Apr 2017 21:08:25 GMT

Vedi, il servizio l'ho implementato un paio d'anni fa, andandomi a studiare tutta la faccenda e varie soluzioni su internet, Cryptomator è uscito stranamente l'anno dopo.. Maledetti bastardi mi hanno copiato. Dovevo brevettare il tutto cazzo :(

briand06
Fri, 21 Apr 2017 06:35:08 GMT

Oppure mettere tutto su GitHub o simili.

paoloo
Fri, 21 Apr 2017 11:34:13 GMT

Sto provando Cryptomator. In pratica crea un cosidetto _vault_, cioè una cartella ( posizionata in un servizio di storage online o magari solo in locale ) in cui verranno salvati i file dell'utente in maniera cifrata. Il _vault_ ha una struttura di file e sottocartelle cifrati nel nome e contenuto non corrispondente alla struttura di file e cartelle dello stesso vault decifrato. Cryptomator monta il vault in maniera decifrata come disco virtuale in cui l'utente può gestire i suoi file e cartelle in maniera normale. Ecco, ci sono vantaggi e svantaggi a ricorrere ad un approccio simile. I vantaggi sono chiari, vediamo gli svantaggi in un tentativo del tutto neutrale di denigrare Cryptomator rispetto alla mia soluzione personale. Sul sito di Cryptomator si attesta >You should only interact with the virtual drive and don't put unencrypted data in the target location from step 3 essendo la _target location_ il vault cifrato posizionato nel proprio cloud. Ed è proprio questo un punto dolente del servizio. Mentre nella mia o altre soluzioni di uguale concezione, abbiamo archivi cifrati _opachi_, in Cryptomator abbiamo una struttura di file e cartelle cifrati, compreso il file vitale "masterkey.cryptomator" nella root del vault, da non toccare nemmeno per sbaglio direi, pena l'impossibilità di decifrare l'intero vault. Ecco se qualche malintenzionato potesse accedere al nostro cloud e vedere la cartella del vault, sicuramente non potrebbe decifrarla ma potrebbe corrompere facilmente l'intero archivio attraverso una qualsiasi banale modifica nella struttura del vault, nei nomi, eliminando o modificando un solo carattere di "masterkey.cryptomator", un file di testo (formato json in pratica) di vitale importanza.

paoloo
Fri, 21 Apr 2017 11:53:55 GMT

Alla fine Cryptomator non esclude il mio servizio o soluzioni analoghe alla mia. Essendo la mia soluzione adatta verso i backup o volendo salvare più versioni distinte di una stessa cartella, magari un progetto che evolve nel tempo come capita spesso nel mio caso. Cryptomator permette di avere una cartella cifrata su cui poter lavorare in locale in maniera _live_. Due concezioni diverse per due usi diversi.

briand06
Fri, 21 Apr 2017 14:37:40 GMT

Infatti non sono cose mutuamente esclusive, sono solo modi diversi di fare la stessa cosa. Lasciando perdere i tool specifici come cryptomator, tu hai scelto di comprimere e cifrare i file con lo stesso tool, `keka7z`, una possibile alternativa è quella di usare due strumenti diversi, uno per comprimere, in formato zip, tar.gz, o chissà, un altro per cifrare. Sono scelte progettuali, con i rispettivi vantaggi e svantaggi. Del resto il software evolve nel tempo anche in base all'uso che se ne fa e niente è scolpito nella pietra. Quello che personalmente trovo utilissimo è l'interazione che la pubblicazione del tuo post ha creato, cosa non molto usuale in Italia. Io leggo moltissime cose in inglese ed è normalissimo trovare che, dopo una spiegazione di pagine e pagine, nei commenti ci sia tanta gente che dice, "ok, hai usato _xyz_ ma c'è anche _hkl_ che fa alcune cose meglio" e scopri cose impensate. A volte sono più interessanti i commenti del post.

paoloo
Fri, 21 Apr 2017 15:18:25 GMT

Stai parlando dei commenti al post tranne quelli di @andy in pratica.

briand06
Fri, 21 Apr 2017 17:03:00 GMT

Perché che ha detto @andy che non va?

paoloo
Fri, 21 Apr 2017 19:29:15 GMT

Ma niente si scherzava diciamo.Never mind.

Lucio Bragagnolo
Mon, 24 Apr 2017 09:40:37 GMT

Sempre grande invidia a vedere tanto AppleScript messo insieme in modo interessante. 😊

next